Campionato Europeo FIA di Autocross, quanti campioni!


Si avvicina l’appuntamento conclusivo del Campionato Europeo FIA di Autocross, il 31^ Trofeo Borgo Agnello, in programma il 21/22/23 settembre a Maggiora Offroad Arena, e si va completando una starting list che promette davvero scintille, nelle quattro categorie valide per la prova europea. Al momento sono 70 le auto in gara, tra SuperBuggy (22), Buggy1600 (27), JuniorBuggy (11) e TouringAutocross (10), cui bisogna aggiungere i circa 60 KartCross che saranno impegnati nella prova non valida per il campionato, per un totale di circa 130 vetture.

Ben 13, in riferimento sempre ai piloti dell’Europeo, le nazioni rappresentate: Repubblica Ceca (12 piloti), Olanda (10), Germania (10), Italia (9), Austria, (5), Svizzera (4), Lettonia (3), Francia (2), Moldavia (2, uno, Maxian) che corre con licenza ucraina, l’altro, Losi, con licenza bulgara), Spagna (2), Lussemburgo (2), Russia (1) e Slovenia (1). Ecco alcuni dei nomi più importanti già iscritti

SuperBuggy

Si attende grande spettacolo al Pragiarolo per la categoria regina: il lettone Ervins Grencis (Alfa Racing Volvo) è attualmente al comando della classifica europea, ma a un solo punto lo insegue Sua Maestà Bernd Stubbe (Germania) che dopo 8 titoli europei al volante dei Buggy Fast & Speed quest’anno è passato ad Alfa Racing ma continua a dimostrare la sua classe.

A 16 punti da Grencis, mentre mancano ancora 2 gare, insegue la coppia formata da Mike Bartelen (Olanda, Trackline – Porsche GT3) e Jakub Kubicek (Repubblica Ceca – Ford V6 Zomer).

Saranno al via tra gli altri anche il carismatico pilota olandese Terry Callaghan, che con il suo nuovo Buggy MC Racing Ford ha già conquistato un secondo posto a St. George de Montaigu, e l’Imperatore Jaroslav Hosek, classe 1945 (!), numero di licenza 0001, in gara con il suo Nissan.

Non mancherà a Maggiora, dove vinse nel 2007, Jaromir Stetina (Repubblica Ceca – Buggy Audi 1.8T, che ormai corre solo nelle gare di casa e… al Pragiarolo.

Grande e gradito ritorno per Mathias Behringer (Alfa Racing Volvo): il vice campione ‘04/’05 sceglie la tappa italiana per il rientro e lo farà con il nuovo Buggy di André Hinnenkamp.

Al via anche il 4 volte campione europeo, dalla Repubblica Ceca, Petr Bartos (Buggy BMW M3 2500).

Sono cinque i piloti italiani iscritti al momento nella classe regina: Alessandro Gallotta (F&S Honda 2000), Emanuele Consoli (JVDC Suzuki 2×1000), Davide Casarin (Ford 2300T), Paolo Chiggiato (Proto Vw 2.0 T), Cristian Grasselli (Suzuki Gras 04).

Buggy1600

Il Campione in carica, il ceco Petr Nikodem, con il suo CM Buggy 1600 Suzuki, è attualmente primo in classifica e ha tutta l’intenzione di riconfermarsi; a 23 punti lo insegue il lussembughese Kevin Peters (PRT Buggy); a Maggiora saranno presenti anche il 3^ in classifica, il tedesco Michael Buddelmeyer (Peters Suzuki 1500) e la rivelazione del campionato, l’altro tedesco Marcel Schroer con il suo Fast & Speed Hayabusa EB. In questo caso saranno tre i piloti italiani: Claudio Pigato (PAP04 Suzuki), Michele Giliberti (Spitznagel Opel) e Stefano Visentini (Proto Bmw 1.3).

Junior Buggy

Russia per ora padrona con Timofey Ovcharov e la sua Alfa Racing Yamaha; a 18 lunghezze insegue il campione 2017, il lettone Justs Grencis (Alfa Racing Yamaha R6), mentre il terza posizione ancora in lotta per il titolo c’è il ceco Jakub Novotny (Alfa Racing Suzuki).

C’è attesa anche per l’olandese Bart Van der Putten, in gara con il suo inedito F&S Suzuki GSX-R dotato di ruote da Kartcross, e per la giovanissima (classe 1999) pilota spagnola Ares Lahoz (Speedcar TTX 600), al debutto quest’anno del campionato e con all’attivo due quinti posti a  St. George de Montaigu e nella tappa ungherese di Nyirad.

Ma il più giovane in gara sarà il ceco Daniel Pytloun (JB Suzuki 600), classe 2005, il cui futuro nell’autocross sembra davvero luminoso.

TouringAutocross

Deciso a riconquistare il titolo, il ceco Vaclav Fejfar si presenta con la sua Skoda Fabia MK III alle due ultime prove europee al comando della classifica; saranno anche presenti il secondo, il terzo e il quarto in classifica, il ceco Martin Samohyl, Skoda Fabia EVO 2, l’Olandese Adriaan Boele (Skoda Fabia MK II) e il campione 2015, il ceco Otakar Vyborny (Mitsubishi Mirage).

Tre gli italiani in gara: Matteo Venturi (Mitsubishi Lancer Evo Proto), Natale Casalboni (Mitsubishi Colt), Massimo Nardin (Subaru Impreza), Werner Gurschler (Mitsubishi Mirage).

Ricordiamo il programma dell’evento: venerdì 21 si terranno le verifiche e le prime prove, sabato 22 le qualifiche e le prime heat, domenica le heat conclusive e, al pomeriggio, semifinali e finali.

Il biglietto d’ingresso prevede anche l’ingresso al paddock e ha i seguenti costi: per l’intero weekend 30,00 € gli adulti e 20,00 € i ragazzi dai 13 ai 17 anni; sabato 22/9 € 15,00 gli adulti ed € 10,00 i ragazzi; domenica 23/9 € 25,00 gli adulti ed € 15,00 i ragazzi. I ragazzi sotto i 12 anni entrano sempre gratis.